Il Salone del Libro è di nuovo in presenza

Scopri i dettagli!

L’appuntamento al Lingotto di Torino per il consueto raduno di autori, editori, ospiti, giornalisti e lettori quest’anno si presenta in un’inedita versione autunnale che segna il ritorno in presenza della principale fiera dell’editoria italiana dopo due anni di digitalizzazione forzata.

Il faro guida dell’edizione 2021 del Salone del Libro, visitabile dal 14 ottobre a lunedì 18, sarà una supernova, una stella che esplode, a ricordare di quanta luce si ha bisogno per guardare con lungimiranza al futuro in un’era di grande incertezza. L'esplosione stellare è suggestiva, tuttavia può essere pericolosa proprio come i temi caldi di cui si discuterà in questa edizione rinnovata del Salone, dall'ecosostenibilità alle questioni geopolitiche. Nel manifesto, illustrato dall'artista visiva Elisa Seitzinger , a cavalcare la supernova è Artemide, dea della luce lunare, scelta come incarnazione dello spirito guerriero mentre per il titolo “Vita Supernova” si è optato per il riferimento al sommo poeta nell’anno dantesco per eccellenza.

E sotto questi luminosi auspici il Salone del Libro parte nella Sala Oro con il saluto inaugurale del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi e del ministro della Cultura, Dario Franceschini. La parola passerà alle varie figure istituzionali di rito per poi lasciare spazio alla lectio della grande scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie, vincitrice di numerosi premi, tra i quali il National Book Critics Circle Award, conquistato con Americanah, il suo terzo romanzo.  

Dopo due anni di presentazioni virtuali si torna agli eventi dal vivo, tra gli autori italiani più attesi: Simonetta Agnello Hornby; Edoardo Albinati; Alberto Angela; Viola Ardone; Stefania Auci; Silvia Avallone; Alessandro Barbero; Luca Beatrice; Daria Bignardi; Giulia Caminito; Teresa Ciabatti; Maurizio De Giovanni; Diego De Silva e tanti altri.

“Si pensava sarebbe stato un Salone tutto italiano e invece sarà il più internazionale di sempre”.

Queste le parole di Nicola La Gioia, scrittore e direttore artistico del Salone, nel descrivere la frenesia che sta maturando attorno ai padiglioni della Fiera e in tutta la città di Torino.

Provenienti da tutto il mondo, saranno di persona al lingotto André Aciman con il nuovo Mariana (Guanda), Javier Cercas con Indipendenza (Guanda), Valérie Perrin, uno dei casi editoriali più eclatanti degli ultimi anni, per la prima presentazione italiana di Tre (E/O); Stuart Turton con Il diavolo e l’acqua scura e Le sette morti di Evelyn Hardcastle (Neri Pozza); Abi Darè con La ladra di parole (Nord) e tanti altri.

In calendario imprescindibile l'omaggio a Sepúlveda attraverso le parole della compagna Carmen Yáñez, che racconta di lui in Luis Sepúlveda. I romanzi curato da Ranieri Polese (Guanda). 

Noi di Ubik vi proponiamo, selezionando tra grandi successi e piccole chicche, un assaggio dell’immensità di libri che sarà al centro del Salone del libro 2021, la più nota kermesse letteraria italiana. D'altronde si può partecipare anche leggendo! Scegliete voi cosa!